MARCATURA CE

A partire dal 1° febbraio 2010, la Marcatura Ce è divenuta un requisito indispensabile per la commercializzazione e la vendita di finestre, portefinestre e porte pedonali esterne all'interno dell'Unione Europea.
Il fine della Marcatura CE è quello di garantire la trasparenza delle prestazioni del serramento, per tutelare, allo stesso tempo, il produttore e il consumatore; attraverso la consapevolezza di ciò che si produce, che si vende e che si acquista.
Chiunque voglia vendere i propri prodotti all'interno dell'Unione Europea, o dello Spazio Economico Europeo, deve provare la conformità delle proprie produzioni alle direttive europee; ciò costituisce un vantaggio per il cliente che ha la certezza di acquistare un prodotto certificato, che risponde a precise caratteristiche di sicurezza e di qualità.
La Marcatura CE è una dichiarazione di conformità del serramento ai requisiti essenziali previsti dalla Direttiva Europea 89/106 (prodotti da costruzione) e alla norma di prodotto UNI EN 14351-1:2006.

I requisiti essenziali sono: risparmio energetico, isolamento termico, resistenza meccanica e stabilità, protezione acustica, sicurezza nell'impiego, sicurezza in caso d'incendio, igiene, salute e ambiente.
L'etichetta CE indica i dati del produttore (nome dell'azienda e indirizzo), le ultime due cifre dell'anno in cui si è iniziato a marcare il prodotto CE, il riferimento alla Norma Europea, la descrizione del prodotto (tipologia e destinazione) e le informazioni sulle caratteristiche prestazionali.
Le caratteristiche prestazionali sono: trasmittanza termica, resistenza al carico di vento, isolamento acustico, permeabilità all'aria, tenuta all'acqua, resistenza all'impatto, capacità portante dei dispositivi di sicurezza, proprietà radiative delle vetrazioni e assenza di sostanze dannose.
Lobascio testa tutti i suoi prodotti presso Laboratori Notificati.

LE CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI

TRASMITTANZA TERMICA

La trasmittanza termica è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso una struttura (finestra) che delimita due ambienti a temperatura diversa (interno-esterno). Il coefficiente di trasmittanza termica (Uw) indica quanto calore (in inverno) o fresco (in estate) disperde il serramento attraverso la sua superficie.

A un valore inferiore del coefficiente Uw corrisponde un maggiore potere isolante del serramento.
Ciò significa che infissi con una trasmittanza termica bassa permettono di ottenere risparmio energetico ed economico, ma allo stesso tempo anche di salvaguardare l'ambiente, limitando il consumo di energia e risorse e abbassando il livello di emissioni di gas serra nell'aria.
I valori di trasmittanza termica accettati vanno da Uw≥1,8 fino a Uw≤1,2.
Il valore di trasmittanza termica è importante anche ai fini dell'ottenimento della detrazione fiscale del 55%.
Per approfondire si può visitare il sito: http://efficienzaenergetica.acs.enea.it.

RESISTENZA AL CARICO DI VENTO

Durante la prova di resistenza al carico di vento, l'infisso viene sottoposto a violente pressioni o depressioni, causate da raffiche di vento, e si verifica che lo stesso sia in grado di mantenere una torsione ammissibile e di conservare le sue proprietà, evitando aperture accidentali.

Gli infissi sono distinti in 5 classi per la pressione del vento (da 1 a 5) e tre classi per la freccia relativa frontale (A,B,C). I valori derivanti dalle prove per la pressione del vento combinati a quelli ottenuti per la freccia relativa frontale danno luogo a una classificazione globale dei prodotti.

Il superamento del test garantisce: grande resistenza dell'infisso, minima deformazione anche in seguito a grandi pressioni, ottima tenuta ai colpi di vento, nessuna rottura dei punti di chiusura, nessuna apertura accidentale dei serramenti e, soprattutto, sicurezza per gli utenti.

ISOLAMENTO ACUSTICO

L'inquinamento da rumori cui si è sempre più esposti, anche tra le pareti domestiche, pone in primo piano la necessità di disporre di un'abitazione che sia isolata anche dal punto di vista acustico. La scelta degli infissi gioca un ruolo di primaria importanza per fare in modo che gli ambienti siano silenziosi e confortevoli, tali da favorire il relax, il sonno, lo studio e il lavoro.

La capacità di isolamento acustico di un serramento dipende da tre elementi: il materiale del telaio, il vetro isolante e la posa in opera dell'infisso, che se eseguita correttamente evita la formazione di ponti acustici.

L'indice di isolamento acustico è indicato con Rw ed è espresso in decibel (dB). Un valore compreso tra i 40 e 45 dB corrisponde a un ottimo livello di isolamento acustico, mostrando, dunque, la capacità fonoisolante degli infissi; tuttavia nei casi in cui un edificio si trovi in zone ad alta intensità di rumore, può essere necessario aumentare le prestazioni fonoassorbenti, utilizzando speciali vetri.

PERMEABILITÀ ALL'ARIA

La prova verifica la capacità di una finestra di impedire infiltrazioni d'aria, anche in presenza di differenze di pressione tra interno ed esterno.

Con essa si valuta e si garantisce l'assenza di spifferi che entrano dal serramento, favorendo la conservazione del calore in inverno e del fresco in estate, limitando l'ingresso di polvere, smog e odori dall'esterno e assicurando un miglioramento del confort abitativo oltre al risparmio energetico ed economico.

La permeabilità all'aria prevede quattro classi da 1 a 4 corrispondenti a un valore compreso tra bassa e ottima.



TENUTA ALL'ACQUA

Come per la permeabilità all'aria, il test determina la capacità dell'infisso di impedire infiltrazioni d'acqua, anche in caso di forti piogge accompagnate da raffiche di vento intense, allontanando dunque il rischio di danni agli ambienti interni dell'abitazione.

Gli infissi vengono classificati in 9 classi: da 1A a 9A, da una valutazione minima bassa alla più alta definita ottima.

RESISTENZA ALL'IMPATTO

Questo esame testa la capacità di resistenza dell'infisso in caso di urto accidentale con un corpo molle e pesante (cose, animali e persone), escludendo pericoli e garantendo invece la sicurezza per l'utilizzatore finale.

L'esito del test attribuisce al prodotto una classe: da 1 a 5 cui corrisponde una valutazione da molto bassa a ottima.

CAPACITÀ PORTANTE DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA

Gli infissi, oltre a dover essere sicuri per coloro che li utilizzano, devono garantire la lunga durata dei meccanismi di chiusura e bloccaggio, anche a condizioni d'impiego estremo e improprio del serramento, in particolar modo per quanto riguarda i dispositivi di limitazione dell'apertura come la forbice dell'anta aperta a ribalta.

La classificazione prevede il rilascio del certificato di conformità.

ASSENZA DI SOSTANZE DANNOSE

I prodotti LOBASCIO, incluse le vernici, la ferramenta, le guarnizioni e i vetri, rispondono alle normative nazionali ed europee in relazione alla presenza o limitazione delle sostanze contenute potenzialmente pericolose per l'igiene, la sicurezza e l'ambiente, con particolare riferimento alla:

  • direttiva 76/769/CE e successive modifiche;
  • normativa di prodotto su finestre e porte pedonali esterne (UNI EN 14351-1);
  • direttiva riguardante la tutela del consumatore;
  • direttiva riguardante la presenza o la cessione di sostanze inquinanti per l'aria, l'acqua e il suolo.
Secondo le indicazioni determinate da tali norme, il produttore è tenuto a fornire le informazioni circa la presenza/assenza di eventuali sostanze dannose e l'evidenza che l'emissione in ambiente di tali sostanze sia nulla o comunque all'interno dei limiti previsti dai regolamenti.

PROPRIETÀ RADIATIVE DELLE VETRAZIONI

I vetri costituiscono circa l'80% dell'intera superficie dell'infisso e, con le loro proprietà radiative, essi devono garantire non solo protezione solare, ma offrire al tempo stesso una elevata trasmissione luminosa, contribuendo in tal modo al risparmio energetico per il condizionamento e l'illuminazione degli edifici.
Oggi, l'industria del vetro ha sviluppato prodotti dall'alto contenuto tecnologico, mirati a soddisfare diverse esigenze abitative e a migliorare notevolmente il confort degli ambienti.

Esistono diverse tipologie di vetri, ciascuna con le proprie funzioni. I vetri isolanti permettono al calore di entrare ma non di uscire e rappresentano una barriera contro il freddo; viceversa i vetri a controllo solare sono una barriera contro il caldo. Ci sono speciali vetri, di ultima generazione, in grado di assolvere entrambe le funzioni; si tratta dei vetri selettivi, capaci di proteggere sia dal caldo sia dal freddo, lasciando gli ambienti luminosi. Vetri speciali possono essere adottati anche per aumentare l'isolamento acustico; altri, invece, sono impiegati per la sicurezza.

LA MARCATURA CE ATTRAVERSO GLI ORGANISMI CERTIFICATI

Gli Organismi Notificati (Notified Body) sono Organismi di certificazione, o Enti di Certificazione, o Laboratori di Prova, autorizzati dall'Autorità Governativa Nazionale e notificati alla Commissione Europea, il cui compito istituzionale consiste nel valutare la conformità di prodotti e servizi alle condizioni fissate dalle Direttive Europee, per conto degli operatori economici, con competenza, trasparenza, neutralità, indipendenza. La designazione degli Organismi Notificati, da parte delle Autorità Governative Nazionali, avviene sulla base di comuni criteri di competenza tecnica, integrità professionale, indipendenza, affidabilità, capacità organizzativa, rispetto della normativa europea vigente per gli Organismi Notificati (norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025).

Essi intervengono in tutti i settori previsti dalle Direttive Europee di "Nuovo Approccio", dietro autorizzazione specifica dell'Autorità Ministeriale Nazionale, come enti di certificazione, di ispezione, o anche come laboratorio di prova, che al termine dell'attività hanno il compito di rilasciare rapporti di prova in base alla norma di prodotto UNI EN 14351-1 sulla base dei quali i produttori di infissi rilasciano dichiarazioni di conformità alla norma di prodotto prima citata.

LOBASCIO CERTIFICA I SUOI PRODOTTI PRESSO:

CONSORZIO LEGNOLEGNO Laboratorio tecnologico per serramenti (RE)

Costituito nel 1993, il Laboratorio prove LegnoLegno è un ente indipendente accreditato ACCREDIA n. 417 e notificato alla Commissione Europea con n. 1709 (abilitazione del Ministero dello Sviluppo Economico) all'attività di certificazione CE, ai sensi della Direttiva 89/106/CE, in qualità di organismo di prova (rif. GU 122 del 27 maggio 2005).

SGM S.r.l. Ingegneria sperimentale

È Organismo di Ispezione, Certificazione e Prova nel settore prodotti da costruzione, con notifica Europea n. 1676, ai sensi del D.L. 156/03 e del D.P.R. n. 246 del 21/04/93. È un Laboratorio Autorizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per i settori relativi ai materiali da costruzione e terreni. Il Laboratorio Serramenti SGM S.r.l. svolge attività di certificazione ai fini della Marcatura CE di finestre, porte, portoni industriali e da garage, cancelli, facciate continue.